I Vignaioli di San Miniato presentano i loro vini al Mama Florence

, , Magazine

I Vignaioli di San Miniato sono solo sei piccoli produttori di un territorio vocato e conosciuto maggiormente per il tartufo ma non ancora per il vino.


Condividi:



Appuntamento interessante quello al MaMa Florence, una cornice piacevole ideata da Filippo Bartolotta, dove si svolgono corsi di cucina ma anche eventi conviviali ed è stato il caso nostro.  I Vignaioli di San Miniato si sono riuniti in una associazione per far sentire la loro voce.

Sono solo sei piccoli produttori di un territorio vocato e conosciuto maggiormente per il tartufo ma non ancora per il vino. Sono usciti allo scoperto scegliendo per ambasciatore uno Chef, Paolo Fiaschi che ha in San Miniato il suo ristorante Papaveri e papere.

Erano presenti tutti e sei con i loro vini che hanno dispensato agli appassionati spiegando caratteristiche e peculiarità raccontando le loro storie che sono nate in modo associativo già dall’estate del 2007 quando iniziarono il loro percorso aggregativo per valorizzare il vino in un territorio in cui la storia della vite risale addirittura al tempo romano, passando dai Longobardi e sino agli Svevi.

Il comune denominatore dei vignaioli è quello di lavorare fianco a fianco per ottenere una migliore qualità e dunque hanno deciso che percorreranno tutti la strada che condurrà al Bio, coinvolgendo ogni azienda che a tutt’oggi non lo sia ancora.

Golose  le preparazioni gastronomiche proposte dallo chef Paolo, che si sono dimostrate un ottimo abbinamento ai vini proposti. La gamma va dai bianchi di Trebbiano e Malvasia, ma anche un bianco piuttosto inconsueto ottenuto vinificando il Sangiovese in bianco, ai rosati ma soprattutto ai rossi, in cui la fa da padrone il Sangiovese, ma anche la Malvasia nera, il Canaiolo, il Colorino e vitigni internazionali come il Merlot e il Syrah. Prima dell’inizio della cena vera e propria il Presidente dei Vignaioli di San Miniato, Leonardo Beconcini, ha presentato velocemente l’associazione invitando tutti ad andare a trovare le aziende a San Miniato in cui saremo tutti i benvenuti.
Durante la degustazione lo chef ha proposto interpretazioni personali del territorio veramente ben riuscite con cui abbiamo “giocato” ad abbinare gli innumerevoli vini.

Alla fine ci è stata presentata una bella gamma di vinsanti, tutti tendenzialmente molto dolci, che hanno accompagnato il dessert.

Al termine, Filippo Bartolotta ha porto i suoi saluti, insieme allo chef Paolo Fiaschi che ha invitato tutti ad andare a San Miniato per assaggiare cibo e vino, nel suo territorio di origine.

Azienda Agricola AgrisolePietro Beconcini AgricolaLa Selva Cosimo Maria Masini – Tenuta di CusignanoTenuta di MontaltoFattoria di Sassolo

Vignaioli San Miniato
Via Vaghera, 25, San Romano, 56020 San Miniato, (Pi)
info@vignaiolisanminiato.it

scritto da Marco Bechi  per popEating mb@marcobechi.it +393394977937 marcobechi.it


Condividi:

Qualcosa di simile



Iscriviti a popEating

Per ricevere sempre gli aggiornamenti di popEating, iscriviti adesso!
Indirizzo email