Locale – Bartender Matteo Di Ienno – Firenze

, , Magazine

Al Locale di Firenze, in via delle Seggiole, la carta dei cocktail ideati da Matteo di Ienno, alla guida del bar dal giorno di apertura


Condividi:



Con questo articolo, ripreso dalla mia idea di scrivere per la prima volta in assoluto una “piccola” rassegna sui locali che fanno cocktail a Firenze, inizio la mia collaborazione con popEating. Con piacere mi sono reso conto che la rassegna, trattando un argomento di tendenza, interessa a molti e dunque non sarà nemmeno tanto “piccola” perché la lista dei locali da visitare si allunga giorno dopo giorno, valicando in futuro forse anche i confini fiorentini.

Da un po’ ho iniziato a dedicarmi, oltre al vino, la mia passione insieme al cibo, anche ai locali dove si possono bere dei buoni cocktail, prima o dopo cena.

Diciamo che ne ho visitati diversi ed ora voglio scriverne per farli conoscere anche a voi. Ho già scritto qualcosa in ordine assolutamente casuale e non per importanza o per piacevolezza, perchè comunque, secondo me, ogni luogo ha la sua particolarità e unicità. Ho iniziato dal centro storico di Firenze, in un ambiente dello stile veramente particolare, elegante e pieno di fascino, si tratta di Locale, dove regna, sovrano della Mixology, uno dei migliori rappresentanti di quest’arte, Matteo Di Ienno

Matteo ha una certa esperienza, sin da quando era giovanissimo, e frequentava il Buontalenti Istituto Alberghiero, iniziò a shakerare nel bar di famiglia, che lascio all’età di venti anni per partire per la prima esperienza a Londra dove lavorò come bartender al Browns Hotel per quasi un anno, poi tornò a Firenze per l’apertura del  Four Seasons Hotel dove rimase circa tre anni.  Sognando l’America, partì per New York dove passò un anno lavorando al bar e in sala di un ristorante toscano.  Avendo preso dimestichezza con l’inglese ripartì di nuovo per Londra e rimase un anno al Five Hertford Street, club privato frequentato da celebrità e nobili inglesi. Ha partecipato poi all’apertura di Edition Hotel dove ha lavorato due anni. Finalmente l’anno scorso a marzo è tornato a Firenze e così inizia la collaborazione con Fara e Giacomo Corti, al Ristorante Cestello, dove prende vita un percorso nuovo, l’abbinamento del  bere miscelato al menu degustazione dello chef. Oggi, sin dal primo giorno di apertura, si occupa del bar di Locale Firenze. Ed ora vengo a parlare del presente, del momento in cui varco la soglia di Locale per assaggiare qualche drink. La carta delle proposte riporta solo quelle ideate da Matteo, ma il cameriere, con molta cortesia, fa rilevare che, se non gradiamo le proposte della casa, è possibile ordinare qualsiasi cocktail internazionale. Guardandoci intorno notiamo un ambiente molto ricercato, un grande spazio aperto, idealizzato come serra verticale, dove è anche possibile fumare, chiuso sul tetto con grandi vetri scorrevoli e con l’enorme banco bar che torreggia al centro.

Subito ci vengono portati i bicchieri d’acqua aromatizzata per resettare il palato, un vassoio di salatini, un pinzimonio con mix di patatine, e in attesa del drink, è possibile anche ordinare dei piccoli assaggi dalla cucina.

Dopo aver consultato bene il menu e chiesto qualche consiglio sulla tipologia dei cocktail, chiediamo quelli della casa, uno più dolce A qualcuno piace dolce (Rhum, Ananas, Zenzero e Curry) e l’altro meno, La Rapa sotto la nebbia (Stoli – Elit alla Rapa Rossa, Sake e Lime) entrambi insoliti ma ben congegnati sia nella presentazione che nel dosaggio.

A seguire, un Vodka Sour strepitoso ci ha fatto percepire l’anima più tradizionale del locale che è stata completamente stravolta di nuovo con uno shot di un classico rivisitato, Cosmopolitan con schiuma al sedano, aromatizzata all’arancia affumicata.

Tutti e tre bei drink, da provare. Mi intrigava anche assaggiare un Martini all’olio di oliva servito nella coppa di acciaio ma credo che lo farò in futuro. Locale è prima di tutto un ristorante gourmet in un ambiente da mille e una notte, per cui i prezzi sia dei drink che del cibo sono correlati alla categoria.  Ma magari di questo vi parlerò un’altra volta.

Locale – Firenze
Via delle Seggiole 12
tel. +390559067188 (aperto dalle 19.30 alle 02.00)
www.localefirenze.it
info@localefirenze.it

scritto per popEating da Marco Bechi +393394977937 mb@marcobechi.it  – marcobechi.it


Condividi:

Qualcosa di simile



Iscriviti a popEating

Per ricevere sempre gli aggiornamenti di popEating, iscriviti adesso!
Indirizzo email