Cooking for Art – Roma – 1, 2, 3 novembre

, 1 Ott 2014, News

Manca poco più di un mese alla nuova edizione di Cooking for Art: l’evento organizzato da Luigi Cremona e Witaly che coinvolge i migliori alberghi, i migliori chef e le aziende vinicole ed agroalimentari del territorio.


Condividi:


Sabato 1 Novembre: ore 17 – 01 Domenica 2 Novembre: ore 17 – 01 Lunedi 3 Novembre: ore 10-18

Manca poco più di un mese alla nuova edizione di Cooking for Art: l’evento organizzato da Luigi Cremona e Witaly che coinvolge i migliori alberghi, i migliori chef e le aziende vinicole ed agroalimentari del territorio.



Cooking for Art da tradizione ospita le finali dei premi emergenti che comprendono le tre categorie di: Chef, PizzaChef e Sala. Lunedì 3 Novembre si terrà l’attesissima finale del premio Miglior Chef Emergente d’Italia 2014. Questo Premio ha avuto un successo al di sopra di ogni previsione, ed è diventato punto di riferimento per i giovani chef che ambiscono a crescere a dimostrare il proprio talento.
Quest’anno i finalisti saranno Matteo Metullio, Alessandro Buffolino, Simone Cipriani e Cristoforo Trapani, rispettivamente i vincitori del Premio Miglior Chef Emergente del Nord, Centro (due finalisti ex-aequo) e Sud d’Italia, i quali dovranno preparare un menù di quattro portate davanti a una giuria di esperti giornalisti e chef stellati. Novità di quest’anno sarà la presenza di una Mistery Box che renderà ancora più intrigante e incerta la gara.

Per la prima volta a Roma anche la finale del premio Miglior Pizza Chef Emergente d’Italia 2014, lacompetizione che da spazio alla pizza d’autore. La gara si svolgerà nel Crystal Garden esterno dove sarà posizionato un forno a legna da Forni Valoriani. In finale avremo: Fanuel Amanuel Tecle e Riccardo Agnolin (i due Migliori Pizza Chef Emergente del Nord) Raffaele Menna e Valerio Piccirilli (i due Migliori Pizza Chef Emergente del Centro), Francesca Gerbasio e Andrea Godi (i due Migliori Pizza Chef Emergente del Sud).

Grande novità della nuova edizione sarà la Food Zone allestita all’esterno dove verranno preparate delle ricette disponibili per l’assaggio al pubblico presente. Saranno infatti allestiti dei Food Container nei quali, durante i tre giorni di Cooking for Art si alterneranno 33 tra chef stellati e di fama nazionale, maestri pasticceri e gelatai, bartender della capitale e i migliori interpreti della “cucina di strada”.

Di seguito le aree tematiche che saranno allestite e i nomi degli chef presenti:
Celebrity Italy: Heinz BeckLa Pergola, Giancarlo PerbelliniPerbellini, Sandro e Maurizio ServaLa trota
Celebrity Rome: Francesco Apreda, Imago, Cristina BowermanGlass Hostaria, Anthony GenoveseIl Pagliaccio
We Love Pasta: Andrea Palmieri Hostaria Bucavino, Massimo VigliettiEnoteca al Parlamento, Giovanni MilanaSora  Maria e Arcangelo
Mega Trends: Marco MartiniStazione di Posta, Alba Esteve RuizMarzapane, Christian e Manuel Costardi, Hotel Cinzia
Deep Blu: Enrico PierriIl san Lorenzo, Domenico CilentiPorta di Basso, Gianfranco PascucciPascucci al Porticciolo
Green Mountain: Alessandro GilmozziEl Molin, Valeria PicciniDa Caino, Matteo SormaniLocanda Walser Schtuba
Wild Life: Igles CorelliAtman, Diego RigottiMaso Franch, Oliver GlowigOliver Glowig Restaurant.
Mixology Area: Co.So, Il Sorpasso, Aromaticus
Pret à Porter: Paola Colucci e Chiara Magliocchetti – Piano Strada, Stefano CallegariTrapizzino, Arcangelo DandiniIl Supplizio
Ice Cream Station: Emanuele FattoriGelateria Fattori, – Dario BenelliLa Gourmandise, Stefano SavioliMucca Bianca
Food Save The Sugar: Marco RinellaCristalli di Zucchero, Andrea De BellisPasticceria De Bellis, Walter MuscoPasticceria Bompiani

All’interno di Cooking for Art saranno inoltre presenti i Territori Italiani e per la prima volta anche quelli stranieri che promuoveranno le proprie attrattive naturali e gastronomiche.

Tanti saranno i Territori Italiani che avranno la possibilità di promuoversi presso il grande pubblico non solo attraverso i desk espositivi ma anche tramite la bravura dei propri chef che si susseguiranno sul palco nelle giornate di sabato e domenica con show cooking dedicati ai migliori prodotti del territorio: l’Unione Comuni Alta Ossola con Matteo Sormani di Locanda Walser, lo chef Fabio Pizzicoli del Ristorante Alta Gastronomia, Ugo Facciola del Ristorante Edelweiss e Marcello Tiboni del Ristorante Derna, la Comunità Montana del Velino con Fabrizio Sepe delle Tre Zucche e Sergio Corraretti della Scuola Alberghiera di Amatrice, il GAL Gargano con Domenico Cilenti del ristorante Porta Di Basso di Peschici, lo chef Leonardo Vescera del Capriccio e Nazario Biscotti del Ristorante Le Antiche Sere, Le terre di Aristeo – Vulture Alto Bradano – Basilicata con lo chef Gianfranco Bruno delle Masserie del Falco e la Camera di Commercio di Teramo con Sabatino Lattanzi del ristornate Zunica 1880 ed Emanuela Tommolini dell’ Osteria Esprì.

Prodotti e eccellenze italiane ma non solo, perché quest’anno ad ampliare gli orizzonti della buona cucina ci saranno anche i Territori Stranieri promossi dalle loro ambasciate di riferimento come la Repubblica Ceca con lo chef Mario Mandir del ristorante Žofi’n Garden, la Slovenia con gli chef Filip Matjaž del Ristorante Tomi e Tomaž Bevčič del Ristorante Rizibizi e la Croazia.

Cooking For Art non è solo cucina. E’ anche approfondimento e divertimento: una sala conferenze ospiterà convegni, corsi di cucina interattivi e interessanti laboratori inerenti al mondo della montagna che daranno la possibilità al pubblico e agli operatori di conoscere insolite realtà.


Evento: Cooking for Art 2, Premio Chef Emergente
Dove: Officine Farneto
Città: Roma
Quando: 1 - 3 novembre
Web: www.witaly.it
Condividi:
Altri articoli su:

Qualcosa di simile