Leccalecca al biscotto pandizenzero

, , Dessert leccalecca pandizenzero


Condividi:

10 leccalecca

  • 80 gr glucosio
  • 10 gr biscotti allo zenzero

      In un pentolino dal fondo spesso, cuocere il glucosio (mescolando costantemente), fino ad ottenere una colorazione ambrata. Versare velocemente il glucosio cotto su un piano coperto da carta da forno, stendendolo per ottenere un blocco  di zucchero sottile; lasciar solidificare.
      Rompere lo zucchero e metterlo nel mixer (o nel bicchiere del frullatore) assieme al biscotto al pandizenzero sbriciolato, frullare fino ad ottenere una polvere piuttosto sottile.
      Preriscaldare il forno a 180°; su una placca coperta di carta da forno versare uno strato sottile della polvere ottenuta, dandole la forma a mano o con uno stampo per biscotti. Posizionare su ogni leccalecca un bastoncino di legno e coprirne la superficie ancora con un po’ di polvere.


      Mettere in forno e lasciare fino a quando lo zucchero non si liquefà (occorrono solo pochi minuti). Togliere dal forno e lasciare raffreddare bene.

       

      Note
      Occorre molta attenzione durante la cottura il glucosio, quest’ultimo può raggiungere temperature molto alte. Durante la prima fase di cottura il glucosio tenderà quasi a solidificare e a formare grumi, è importante continuare a mescolare continuamente fino ad ottenere una massa omogenea color caramello. Il glucosio solidifca velocemente, occorre agire con una certa velocità quando lo si trasferisce dal pentolino al piano. Con lo stesso principio possono essere preparati vari tipi di leccalecca, sia dolci (aggiungendo anche eventualmente dello zucchero fondente) che salati. L’importante è aggiungere alla base di glucosio caramellato, ingredienti secchi che possano essere tritati (vari tipi di biscotti, spezie, pane tostato all’aglio, bucce di pomodoro essiccate).


      Condividi:


      Qualcosa di simile