A Palazzo delle Esposizioni a Roma la finale degli emergenti Chef, Pizza e Sala

, , News

Tommazo Zoboli è il miglior chef emergente 2020, Nino Thomas Marino arriva primo fra i migliori giovani pizzaioli, Jessica Rocchi vince EmergenteSala


Condividi:
Tempo di lettura:
1 minuto

Si è svolta il 5 luglio al Palazzo delle Esposizioni di Roma l’ultima fase dei concorsi ‘Emergente’ a cura di Luigi Cremona e Lorenza Vitali che hanno visto laurearsi i nuovi migliori chef, pazzaiolo e cameriere under 30 d’Italia.



Vincitore della finale EmergenteChef 2020  è Tommazo Zoboli di già Pascucci al Porticciolo, in gara con gli altri 6 finalisti che hanno superato le severe selezioni NORD CENTRO E SUD: Tommaso Calonaci de La Buona Novella presso Grand Hotel Minerva a Firenze, classificatosi al secondo posto ad un solo punto dalla vetta, Attilio De Sanctis di Zunica 1880 a Civitella del Tronto (TE), Marco Canelli del ristorante Massimiliano Poggi Cucina a Trebbo (BO), Riccardo Merli del Ristorante D’O a Cornaredo (MI), Christian Conidi del Ristorante Antica Corona Reale a Cervere (CN) e Davide Tangari di Valbruna a Limena (PD).

In contemporanea si è svolta la consegna di alcuni Premi Speciali della Guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia 2021” del Touring Club Italiano alle strutture prescelte.

Vincitore della finale EmergentePizza 2020 è Nino Thomas Marino di Vinarte ad Agropoli, in concorso con i 5 vincitori delle 2 selezioni Nord e Centro SudPasquale Polcaro della pizzeria In Cantiere a Mercogliano (AV), Guido Nardi del ristorante pizzeria La Nicchia ad Ascoli Piceno, Isaac Abisai Barrera Romero che lavorava al Dry MilanoUmberto Calemme della pizzeria L’oro di Napoli a Gorgonzola (MI), Gabriele Baruzzi della pizzeria Rock 1978 a Brescia.

In serata, dopo la prova orale e il servizio della cena, quale test d’esame determinante, la proclamazione della vincitrice della finale EmergenteSala 2020, la sommelier e bartender Jessica Rocchi del ristorante Daní Maison ad Ischia (NA) già VUN Andrea Aprea**. Che ha gareggiato assieme ai colleghi Alessandro Poletto, chef de rang del ristorante Le Calandre a Sarmeola di Rubano (PD), al maitre patron Filippo Billi di Osteria Billis a Tortona (AL), al maitre Emanuele Ritacco del ristorante Agorà a Rende (CS), al sommelier Giacomo Scatolini de Il Convivio Troiani a Roma e alla chef de rang Francesca Sileoni di Uliassi a Senigallia (AN).



Condividi:

Qualcosa di simile