Giovanni Cuocci in finale per il Basque Culinary World Prize

, , News

Giovanni Cuocci fra i 10 finalisti per il Basque Culinary World Prize 2019. Premio per gli chef d’avanguardia che, con il proprio lavoro, hanno avuto un impatto “oltre la cucina”.


Condividi:
Tempo di lettura:
2 minuti

Quest’anno, con tre mesi di anticipo, professionisti e istituzioni del settore della gastronomia hanno scelto chef di tutto il mondo, famosi o sconosciuti, che hanno dimostrato come la gastronomia possa essere una forza di trasformazione in settori quali la tecnologia, l’istruzione, l’ambiente, la salute, la produzione alimentare, e lo sviluppo economico e sociale.



Questa IV edizione del premio – organizzato e promosso dal Governo Basco nel contesto della Strategia Euskadi-Basque Country, e dal Basque Culinary Center (BCC), istituto per la ricerca gastronomica e l’insegnamento, leader a livello mondiale – ha esaminato 230 candidature da 42 paesi, selezionando 150 chef. E’stata quindi ad oggi l’edizione con la più ampia partecipazione.

I dieci chef finalisti sono stati selezionati da un Comitato Tecnico formato dai maggiori esperti del mondo accademico e gastronomico in rappresentanza di primarie istituzioni mondiali tra cui l’Università di Harvard, l’Università di Copenhagen, l’Università Aperta della Catalogna e l’Università dei Paesi Baschi. 

Questi dieci nomi riflettono un movimento guidato da chef ispiratori che hanno lavorato per decenni allo scopo di portare più lontano la gastronomia, come Dan Barber, Massimo Bottura, Claus Mayer, Jamie Oliver, Alice Waters e José Andrés, tra gli altri visionari.

Il vincitore verrà scelto da una giuria internazionale composta dai più acclamati chef del mondo e da esperti interdisciplinari provenienti da diversi settori legati alla gastronomia.

Il nome del vincitore sarà annunciato il 16 luglio 2019 durante un simposio intitolato “Pensiero sostenibile”, copresentato dallo chef Dominique Crenn (tre stelle Michelin). 

Il cui tema di quest’anno si concentra su come la gastronomia possa stimolare l’agenda della sostenibilità, sia attraverso miglioramenti tecnologici per ridurre le emissioni che cambiando le abitudini dei consumatori (sanfrancisco2019.bculinary.com).

La Giuria sarà presieduta dallo chef Joan Roca (Spagna) e comprenderà famosi chef come Andoni Luis Aduriz (Paesi Baschi), Eneko Axta (Paesi Baschi), Massimo Bottura (Italia), Manu Buffara (Brasile), Katina e Kyle Connaughton (Stati Uniti), Dominique Crenn (Stati Uniti), Trine Hahnemann (Danimarca), Yoshihiro Narisawa (Giappone), Enrique Olvera (Messico) e Jock Zonfrillo (Australia), l’attuale vincitore del BCWP 2018.

Il vincitore riceverà 100.000 euro da destinare a una causa che esprima lo spirito del premio: trasformare la società attraverso la gastronomia.

10 finalisti sono:

Selassie Atadika (Ghana),  Siew-Chinn Chin (Malaysia- Stati Uniti), Giovanni Cuocci (Italia),  Mario Castrellón (Panama), Xanty Elías (Spagna), Virgilio Martínez (Perù),  Cristina Martínez (Messico – Stati Uniti), Douglas McMaster (Regno Unito), AnthonyMyint (Stati Uniti) e Lars Williams (Stati Uniti – Danimarca).     



Condividi:

Qualcosa di simile