Simone Cipriani. Riparto dall’essenziale a Firenze

, , News

E' trascorso qualche mese dalla conclusione dell'esperienza di Simone Cipriani alla guida della cucina de Il Santo Graal


Condividi:

Update 19 ottobre: cosa si mangia al Ristorante Essenziale?

È trascorso qualche mese da quando si è conclusa l’esperienza di Simone Cipriani alla guida della cucina de Il Santo Graal, con l’ultimo prodotto del suo eversivo immaginario incentrato sull’essenzialità, che ha rappresentato lo stadio ninfale del suo nuovo progetto. Da quel canovaccio concettuale si sta gradualmente generando il suo futuro percorso, nuove idee stanno sedimentando su quel nocciolo che vedrà la sua metamorfosi entro l’autunno prossimo. “Ho finalmente trovato le persone giuste con cui condividere il mio pensiero – ci racconta – e insieme concretizzeremo la mia visione di ristorazione”. Espressione. E’ la parola chiave che più rispecchia la volontà di Simone in questo momento. Esprimersi appieno attraverso la sua cucina e farlo a Firenze. La squadra è già definita e assestata, nessuno spazio per ego esacerbati. Al lavoro, in questo momento c’è un gruppo compatto e paritario in cui tutti contribuiscono attivamente allo sviluppo del concetto che sta alla base del nuovo locale. “Si chiamerà Essenziale – ci dice Simone – e non lo penso come un ristorante, ma come un progetto di ristorazione proteiforme, sfaccettato, che parlerà di creatività contemporanea, di Firenze e dell’Italia”.


Tenete d’occhio il sito simonecipriani.com dove, a breve, troverete gli aggiornamenti periodici sullo stato di avanzamento dei lavori, come si dice in gergo progettuale.

 



Condividi:

Qualcosa di simile