Grandi celebrazioni per la nocciola d’Alta Langa a Villa d’Amelia

, , Magazine

La Tonda Gentile del Piemonte fa scatenare l’estro degli chef che partecipano alla quinta edizione de La nocciola in tavola a Villa d’Amelia. Più di venti creazioni sfilano durante il coinvolgente cooking show presentato da Damiano Nigro, chef del relais di Benevello.


Condividi:


La Tonda Gentile del Piemonte fa scatenare l’estro degli chef che partecipano alla quinta edizione de La nocciola in tavola a Villa d’Amelia. Più di venti creazioni sfilano durante il coinvolgente cooking show presentato da Damiano Nigro, chef del relais di Benevello, che, da qualche anno, invita colleghi e amici a farsi ispirare dal frutto simbolo dell’Alta Langa. Il risultato è una festa didattica in cui professionisti dell’alta cucina narrano e condividono la loro passione presentando, a un pubblico di addetti ai lavori e cultori della gastronomia, i piatti che hanno ideato per l’occasione. Una mattinata di racconti sulle preparazioni e le tecniche applicate per magnificare la nocciola, in cui si apprende il pensiero e l’impegno che sta dietro a quello che si degusterà la stessa sera nell’atmosfera elegante e cozy degli ambienti del relais.
E poiché siamo in zona Barolo, non possiamo lasciarci sfuggire una visita alla Cantina Renato Ratti, a La Morra, a pochi chilometri da Villa d’Amelia, dove Pietro Ratti ci conduce lungo il percorso in cui il Nebbiolo diventa Barolo, odorando i profumi della tostatura, infilando il naso direttamente nelle barrique e testando dalla botte come procede l’affinamento dell’annata 2013.




Condividi:

Qualcosa di simile