Anthony Genovese. Incursione armonica al Meo Modo di Andrea Mattei

, , Magazine

Il Gourmet Festival di Relais & Châteaux porta Anthony Genovese da Il Pagliaccio di Roma al Meo Modo di Andrea Mattei, a Borgo Santo Pietro.


Condividi:



Il Gourmet Festival, il viaggio lungo l’Italia del gusto di Relais & Châteaux, tira il freno a mano a Chiusdino, Siena, e porta Anthony Genovese da Il Pagliaccio di Roma al Relais Borgo Santo Pietro. Per una sera lo chef residente Andrea Mattei condivide fuochi e casseruole con lo chef bistellato per cui il viaggio è da sempre vitale. Nasce in Francia da genitori calabresi e lavora in Giappone, Malesia e Thailandia, poi Ravello e Roma, dove con la compagna Marion Lichtleri, pasticcera, apre il ristorante che prende il nome da un quadro dipinto dalla mamma e ora appeso in sala. Mentre si racconta durante le nostre video-chiacchiere è chiaro che la sua indole “errante” non ha intenzione di affievolirsi ed esordisce dicendo che è fondamentale uscire dalla proprie cucine e contaminarsi. Nel corso della cena, sotto la loggia fra il via vai dalle rondini, i profumi e gli aromi dei vegetali dell’orto di Borgo avvolgono le sue elaborazioni accomunate dalla brezza marina, che si alternano, con grande armonia, ad alcuni capisaldi della cucina di Andrea, come le rigaglie di pollo leggermente affumicate, anguilla, bruschetta al vapore e risotto agli asparagi, liquirizia e pecorino di Palazzetto.

 


Condividi:

Qualcosa di simile



Iscriviti a popEating

Per ricevere sempre gli aggiornamenti di popEating, iscriviti adesso!
Indirizzo email