Annie Féolde, Enoteca Pinchiorri a Firenze

, , Magazine

Arrivata a Firenze a 25 anni, Annie Feolde inizia a lavorare, insieme al marito Giorgio all’Enoteca Pinchiorri di Firenze.


Condividi:


Trascorrendo qualche ora ad un evento insieme a Madame Annie Féolde, percependo lo charme emanato naturalmente anche nel semplice saluto alle persone incontrate e vedendo la loro, e anche la mia, reazione, mi è affiorato alla mente quando, nella Recherche, Marcel Proust descrive l’emozione nell’attimo in cui la duchessa De Guermantes lo saluta dal palco a teatro.
“… al momento in cui in virtù delle leggi della rifrazione, la forma confusa del protozoo privo di esistenza individuale che ero, venne probabilmente ad iscriversi nel flusso impassibile dei suoi occhi azzurri, vidi allora un bagliore illuminarli: la duchessa da dea divenuta donna, e apparendomi d’un tratto ancora più bella, levò verso di me la mano guantata di bianco che teneva appoggiata sul parapetto del palco e l’agitò in segno di amicizia, … costei, che mi aveva riconosciuto, riversò su di me la pioggia scintillante e azzurra del suo sorriso.”
Arrivata a Firenze all’età di 25 anni per imparare l’italiano, Madame Féolde inizia prima come commessa, poi presta servizio in un ristorante e qualche tempo dopo incontra Giorgio Pinchiorri con il quale inizia a lavorare all’Enoteca, che rileveranno qualche anno più tardi. E da lì parte uno dei capitoli più straordinari della storia della cucina italiana. Prima donna nel 1993 ad aver ottenuto tre stelle Michelin, fuori dalla Francia, ed unico caso al mondo in cui, dopo aver revocato la terza stella, la Guida Rossa la riassegna. Oggi la cucina si avvale della conduzione di Riccardo Monco, Alessandro della Tommasina e Luca Lacalamita in pasticceria, con l’imprescindibile supervisione della signora Féolde. I suoi viaggi fra Firenze, Tokio e Dubai, dove sono presenti le altre Enoteche, la guida del gruppo di lavoro di Via Ghibellina, la scelta dei produttori, gli interventi sui piatti sono attività che tutt’oggi segue direttamente.



Nella nostra chiacchierata, qui nel video, ci racconta del suo approccio nella formazione delle nuove generazioni che lavorano a palazzo Jacometti-Ciofi, della sua esperienza televisiva a Top Chef e della sua giornata-tipo.

Enoteca Pinchiorri
Via Ghibellina, 87 – Firenze
T. +39 055 242757
http://enotecapinchiorri.it/


Condividi:

Qualcosa di simile